DIRETTORE COMMERCIALE

LA FIGURA DEL DIRETTORE COMMERCIALE

Tra i ruoli manageriali più elogiati, ambiti e richiesti del momento c’è sicuramente quello del Direttore Commerciale.
A prescindere del settore nel quale opera l’impresa, essa non esisterebbe se non potesse contare contare su una solida struttura commerciale. Per questo l’Area Sales e il suo Manager rivestono un ruolo chiave e imprescindibile.

COSA FA IL DIRETTORE COMMERCIALE

I compiti del Direttore Commerciale non possono riassumersi con un semplice elenco di attività.
Sicuramente il punto di partenza è sempre l’attento ascolto delle esigenze del cliente in modo da comprenderle approfonditamente per poi riuscire a proporre e vendere la soluzione che meglio risponda ai suoi bisogni.
E’ scontato dire che l’obiettivo principale del Direttore Commerciale è quello di vendere il maggior numero possibile di prodotti e servizi offerti dall’azienda; questo però non deve fare pensare a questa figura come un mero venditore.
Parliamo infatti di un profilo manageriale, un leader: per massimizzare le vendite deve essere in grado di gestire e guidare bene il suo team.
Attenzione però, tra le sfide che il Direttore Commerciale deve affrontare tutti i giorni è quella di vendere il massimo spendendo il minimo. La minimizzazione dei costi richiede un piano strategico ben elaborato con grandi capacità analitiche e statistiche, il quale deve essere condiviso con il resto del team, all’interno del quale ogni figura riceve indicazioni operative ben precise.

DIVENTARE DIRETTORE COMMERCIALE

Per chi fosse interessato ad una carriera come Direttore Commerciale, ecco qualche requisito fondamentale:

-Conoscere approfonditamente i mercati;
-Cultura finanziaria;
-Ottime doti comunicative e relazionali;
-Ottime capacità di ascolto e di negoziazione;
-Conoscenza di una o più lingue straniere;
-Ottima conoscenza del prodotto o servizio da vendere;
-Conoscenze in ambito marketing;
-Spiccata capacità organizzativa;
-Dinamicità e flessibilità (spesso le trasferte sono all’ordine del giorno);
-Leadership e problem solving

Non abbiamo riportato alcun titolo di studio specifico tra i requisiti necessari per diventare Direttore Commerciale. In effetti non esiste un unico percorso formativo.
Certo, i titoli di laurea in materia economica, sociologica o psicologica sono tra i più gettonati e comuni, ma tanti altri corsi anche post-laurea possono essere sufficienti ad acquisire le competenze necessarie per rivestire questo ruolo.

INQUADRAMENTO LAVORATIVO

L’inquadramento contrattuale è sicuramente dirigenziale e questo, oltre a comprendere una posizione sicuramente di prestigio, comprende, dall’altra parte, anche un certo livello di incertezza, in quanto tutto è connesso ai risultati che effettivamente vengono raggiunti.
Il Direttore Commerciale non ha orari lavorativi predefiniti: per dirigere in modo efficiente ed efficacie il team è necessaria una presenza assidua in azienda, ma allo stesso tempo le trasferte e gli spostamenti su territorio nazionale o internazionale (a seconda dell’estensione del mercato dell’azienda) sono spesso molto frequenti.
Oltre alla remunerazione fissa, infine, il Direttore Commerciale ha quasi sempre una componente variabile legata ai risultati e a benefits connessi alla posizione direzionale.

Pensi di avere tutte le caratteristiche necessarie per essere un ottimo Direttore Commerciale? Oppure sei un Direttore Commerciale che ha voglia di aprirsi a nuove opportunità?
Inviaci il tuo curriculum vitae a cv@inplacement.it!

INplacement è una società di consulenza in ambito Human Resourcesuna realtà dinamica costituita da consulenti e professionisti del settore. Rapidità e competenza contraddistinguono il nostro lavoro quotidiano grazie ad un’organizzazione flessibile e sempre attenta al cambiamento al fine di garantire la soddisfazione dei nostri clienti.

Pubblicato in Blog