Reimagining recruiting: la trasformazione del processo di selezione nel mondo digitale

Come sta cambiando il recruiting e che ruolo ha l’innovazione digitale nella ricerca dei talenti? Continua a leggere per saperne di più.

Il settore del recruiting è un ottimo esempio di come tutte le industrie possano essere progressivamente ristrutturate con l’avvento della digital economy. In questo articolo approfondiremo quali sono le innovazioni con l’impatto più marcato e quali gli strumenti attualmente più utili per il recruiting contemporaneo.

Recruiting tradizionale e digital recruiting: significato e differenze

Quando parliamo di selezione del personale tradizionale e di digital recruiting, significato e modalità delle due espressioni si differenziano di pari passo. A differenza del recruiting “vecchio stampo”, infatti, le nuove dinamiche di selezione consentono di sfruttare al massimo le caratteristiche salienti dei media digitali per migliorare l’esperienza di tutti gli stakeholders coinvolti.

Recruiter e strumenti digitali: nuovi canali, nuove opportunità

Social media, AI, VR, chatbot, sistemi di tracciamento: le nuove tecnologie e i canali digitali offrono ai recruiter un assortimento di strumenti che rende possibile il coinvolgimento di un’ampia platea di candidati, l’attuazione di analisi approfondite e l’ottimizzazione di tempo ed energie. Il contributo dell’ICT, però, non finisce qui: il ricorso a strumenti informatici e digitali, infatti, consente anche di minimizzare quelle valutazioni puramente soggettive che potrebbero impattare negativamente sulle decisioni del recruiter.

Recruiting in evoluzione: il ruolo dei social media

Il mondo del recruiting non poteva ignorare il modo in cui le piattaforme social hanno rivoluzionato il modo in cui comunichiamo.

Oggi grazie ai social media un recruiter può non solo raggiungere un bacino di candidati infinitamente più ampio ma anche osservare gli utenti da una posizione decisamente privilegiata rispetto a quella offerta dal recruiting tradizionale: chi si occupa di ricerca e selezione del personale infatti può sfruttare le attività di “social sleuthing”, o indagine sui social, per ottenere più informazioni sulla personalità, sui valori e sul comportamento online degli individui d’interesse.

Finalmente il CV non è più l’unica finestra aperta sul mondo del candidato.

Candidati in cerca di lavoro e digital recruiting: novità e vantaggi

Il digital recruiting rappresenta una novità preziosa accettata con entusiasmo anche dai candidati in cerca di lavoro.

Spostandoci per un attimo dalla prospettiva del recruiter a quella dei candidati, infatti, è facile intuire come anche per questi ultimi le caratteristiche del digital recruiting rappresentano contemporaneamente un alleggerimento e una risorsa: le interviste da remoto consentono di annullare le distanze e risparmiare tempo e denaro, la presenza online delle imprese permette ai candidati di farsi preventivamente un’idea della cultura aziendale e il ricorso all’intelligenza artificiale contribuisce a rendere l’esperienza di selezione sempre più personalizzata e soddisfacente (basti pensare alla facilità con la quale i candidati in cerca di lavoro possono essere aggiornati in tempo reale sullo stato del processo che li coinvolge).

Recruitment digitale: i servizi Inplacement

Inplacement si occupa di selezione del personale con un approccio sempre orientato all’innovazione e alla personalizzazione dei servizi. Grazie alle competenze di recruitment digitale vantate dal suo team, Inplacement è in grado di individuare e valutare il candidato ideale per ogni posizione sfruttando i vantaggi offerti dall’ICT sia per scovare nuovi talenti che per monitorare il bacino dei candidati passivi alla ricerca del professionista giusto per il ruolo giusto.

Se stai cercando un partner esperto in ricerca e selezione del personale per cogliere le opportunità offerte dai nuovi scenari digitali puoi visualizzare una panoramica dei servizi Inplacement cliccando qui.

Pubblicato in Blog