L’IMPORTANZA DELLA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI

La Gestione delle Risorse Umane in un’azienda non ha come unico scopo l’occuparsi della selezione del personale, cioè di esaminare il possesso dei requisiti dei candidati in cerca di nuove posizioni. Un’efficiente Gestione delle Risorse Umane prevede la partecipazione attiva del team HR in ruoli di gestione aziendale, in particolare nell’elaborazione delle sue strategie di accrescimento e sviluppo, la cui riuscita è determinata da una studiata valutazione delle competenze professionali del personale.

In un ambiente lavorativo sempre più competitivo in cui i processi di adattamento assumono un ruolo chiave nel definire il futuro di un’azienda, è evidente l’importanza del capitale intellettuale rappresentato dalle conoscenze e competenze dei singoli individui che la costituiscono.

La finalità di una strutturata valutazione delle competenze professionali è l’aumento del rendimento aziendale.

La perdita o un’inadeguata valorizzazione delle risorse può arrecare danni a lungo termine difficili da sanare nelle piccole o medie imprese. Agire tempestivamente per far sì che i dipendenti si adattino all’evoluzione di un’azienda nei suoi obiettivi e processi, può rivelarsi decisivo nella sopravvivenza della stessa.

La valutazione delle competenze e delle performance dei dipendenti, pertanto, non è un incarico che può essere affidato a chiunque. È indispensabile avere un metodo strutturato, un sistema di procedure volte alla mappatura delle skills del personale.

Analizziamo nello specifico ciascuna delle fasi che un corretto processo di valutazione dei dipendenti dovrebbe comprendere:

Definizione di ruoli e posizioni

Il primo passo che anticipa qualunque tipo di valutazione, consiste nel mappare i ruoli e le posizioni presenti nei processi lavorativi aziendali. La raccolta delle informazioni è fondamentale al fine di creare le Job Description e gli obiettivi attinenti a ciascun ruolo.

Definizione di competenze

Dopo aver definito i Job Description, si passa alla fase successiva, ovvero, stabilire le competenze necessarie per ricoprire un determinato ruolo aziendale e conseguire gli obiettivi prefissati.

Valutazione del personale

Giunti a questa fase, l’azienda possiede tutti gli strumenti di cui ha bisogno per procedere alla valutazione delle competenze professionali e degli obiettivi del personale.

Analisi dei risultati

Al termine del processo di valutazione, la Direzione Risorse Umane, con l’ausilio dei responsabili, analizzerà le informazioni raccolte per stabilire eventuali interventi da mettere in pratica.

Definizione degli interventi e ridefinizione dei ruoli

Alla luce di una nuova consapevolezza del proprio personale, è importante stabilire degli interventi mirati a migliorare le performance dei dipendenti. Questi interventi si diversificano a seconda della situazione: una carenza di competenze volte a ricoprire un ruolo specifico suggerisce l’idea di interventi formativi come corsi e training. Nel caso di mancanze motivazionali si possono implementare soluzioni di coaching, di sviluppo della carriera professionale o incentivi economici. Si può, inoltre, definire nuovi ruoli a monte delle esigenze e valutare l’inserimento di personale qualificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *