AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO – COSA CERCANO LE AZIENDE

Amministrazione finanza e controllo

Quali sono le posizioni lavorative delle quali le aziende hanno bisogno? Che competenze bisogna possedere per far carriera nel mondo Amministrazione, Finanza e Controllo?

Per rispondere a queste domande ci siamo confrontati con Francesca Malberti, la nostra responsabile della Divisione Finance. 

Il mercato Finance è notevolmente cambiato negli ultimi anni e di conseguenza è mutata la domanda di lavoro da parte delle aziende in seguito alla ridiscussione degli equilibri economico-finanziari visti negli ultimi anni, con le aziende che, dopo aver de-localizzato le produzioni hanno anche de-localizzato gli uffici amministrativo-contabili generando così figure professionali diverse e con competenze tecniche sempre più orientate ai sistemi integrati e alle tecnologie intelligenti. A tal riguardo, basti pensare alla contabilità automatica ed alla scansione documentale. Al contempo sono nate posizioni lavorative basate principalmente sulla conoscenza delle lingue e l’utilizzo avanzato della tecnologia, oltre che sulle competenze in ambito economico che rimangono un “must have” di ruolo in ruolo.

Sei in cerca di nuove opportunità di carriera in ambito Finance & Accounting?
Invia il tuo CV a: cv@inplacement.it indicando nell’oggetto la tua Posizione o compila l’apposito form nella sezione Application Form.
Verrai ricontattato/a dal nostro team di Consulenti HR specializzato in ambito Finance e insieme troveremo l’opportunità più adatta alle tue esigenze!

Le opportunità di crescita

La carriera lavorativa in ambito Amministrazione, Finanza e Controllo solitamente inizia, per i profili di maggior talento, presso una società di revisione con la mansione di Revisore Contabile Junior. Questo offre al futuro consulente la possibilità di “farsi le ossa” confrontandosi con clienti appartenenti a molteplici settori merceologici oltre che apprendere i principi contabili nazionali ed internazionali una volta presa confidenza con la contabilità ordinaria e qualche chiusura di bilancio.

Successivamente ci si troverà di fronte alla scelta se continuare nell’ambito della revisione con percorsi di carriera che portino a crescenti responsabilità ed al coordinamento di figure da far crescere oppure se entrare in un contesto aziendale all’interno dell’area Amministrazione, Finanza e Controllo, dove effettivamente confluisce la maggior mole di candidature. Quest’area si pone l’obiettivo di monitorare le spese aziendali, eliminando gli sprechi, riducendo i costi e massimizzando i guadagni. Il passo successivo è il CFO (Chief Financial Officer) al vertice della funzione Finance aziendale con l’obiettivo di gestire e allocare le risorse finanziarie aziendali, salvaguardare il valore degli investimenti ed ottimizzare la redditività.

Le competenze

Diventano di importanza fondamentale le competenze in ambito informatico, perciò è basilare la conoscenza dei principali software gestionali ERP, tra i quali certamente spiccano SAPJD EdwardsZucchetti e AS400. Per quanto riguarda la funzione Payroll, la conoscenza dei più diffusi software per l’elaborazione delle buste paga fa la differenza. Altra competenza fondamentale è la conoscenza approfondita del pacchetto Office, con particolare riferimento ad Excel.

Relativamente al Controllo di Gestione è necessario aver maturato un’esperienza di almeno due anni in ambito revisione contabile, che consentono di muoversi agevolmente al’interno del contesto aziendale e di settore nel quale si opera. Man mano che si matura esperienza è bene acquisire padronanza dei principi contabili internazionali (IFRSUS-GAAP), sapendo così operare con disinvoltura in contesti multinazionali. Inoltre risulta molto importante per il ruolo di Controller avere familiarità con le principali tecniche di budgeting e di reporting unite ad una buona conoscenza delle normative civilistiche e fiscali, utili anche per le figure emergenti dei Tax Manager (con particolari specializzazioni quali il Transfer Pricing Specialist).

In linea di massima, non si può più prescindere dalla conoscenza di almeno una seconda lingua che più comunemente si identifica con l’inglese. Certamente la conoscenza di altre lingue non può far altro che fornire una marcia in più da un punto di vista strategico per l’azienda in cui si opera. A tal riguardo, può essere molto importante in questo senso la conoscenza del francese o spagnolo come lingue continentali (rispettivamente per i mercati africano e sud-americano) oppure del russoarabo o cinese per quanto riguarda i mercati emergenti.

La remunerazione

Il salario varia in base alla posizione ricoperta ed alla seniority. Troviamo inizialmente, rispetto agli esempi riportati, la figura del Revisore Contabile con una RAL media di 30.000€. In seguito alla crescita professionale di questo tipo di profilo, abbiamo riscontrato il frequente passaggio alla figura di Controller che non ha difficoltà ad attestarsi su una RAL di circa 50.000€ annui e oltre, a seconda del contesto e della seniority.

Successivamente troviamo l’International  Tax Manager, figura che si occupa di monitorare i vari adempimenti fiscali, opera in contesti multinazionali e deve quindi avere una conoscenza dei principi contabili nazionali ed internazionali. La sua aspettativa di guadagno parte da una base di 40.000€ per poi salire in caso di seniority più importanti.

 

Per chi poi aspira alla carriera di CFO, che solitamente ha dieci o più anni di esperienza e opera in contesti nazionali e internazionali, le prospettive in termini di RAL variano dai 70.000€ fino a ben oltre i 100.000€.

Abbiamo visto che il settore Amministrazione Finanza si è notevolmente evoluto in conseguenza di mutamenti strutturali del mercato dovuti a fattori esterni quali un continuo processo che tende alla globalizzazione e che impone sempre più la conoscenza di lingue secondarie per intrattenere rapporti commerciali anche con clienti e partner esteri, oltre che una costante spinta alla digitalizzazione che richiede con sempre maggior peso la dimestichezza con l’utilizzo degli strumenti informatici ormai perfettamente integrati con i processi interni aziendali. Risulta quindi fondamentale riuscire a leggere e saper interpretare i segnali che provengono dal mercato del lavoro in questo settore per identificare al meglio le opportunità che rispecchiano maggiormente le nostre aspettative.

E tu, che percorso professionale vuoi Intraprendere? Raccontacelo nei commenti!

INplacement è una giovane realtà di consulenza specializzata nelle risorse umane divisa in quattro aree: Finance, Sales & Marketing, Industrial & Engineering, IT & Cyber. Il nostro obiettivo è fornire un contributo concreto alla crescita aziendale, avendo un impatto sociale positivo anche sui nostri candidati. Ci piace condividere le nostre esperienze in pillole, ma soprattutto ci piace ascoltare la tua!

Seguici su LinkedIn e scrivici la Tua!