5 CONSIGLI UTILI PER UN CURRICULUM VINCENTE

Un Curriculum Vitae ben scritto è fondamentale per assicurarsi la convocazione al primo step dell’iter selettivo.  
Per ogni offerta lavorativa si ricevono numerose candidature e il tempo che i Recruiter hanno a disposizione per prenderne visione è spesso limitato.

Ecco perché, abbiamo chiesto ai nostri consulenti di indicarci alcuni consigli utili per la redazione di un CV efficace, in grado di attirare subito la loro l’attenzione.

Scopriamoli insieme!

1. Sobrietà

Less is more.
Il primo consiglio è quello di non “strafare” con templates improbabili e dal dubbio gusto. Spesso lo sforzo di cercare di essere originali a tutti i costi può compromettere la leggibilità stessa del curriculum, rischiando alla fine di ottenere il risultato opposto.

Una buona prassi è quella di preparare prima una mappa concettuale dei contenuti che si desidera far emergere dal CV, poi mettere giù quanto pianificato nella maniera più pulita ed ordinata possibile.
Dai precedenza alle esperienze professionali rispetto al percorso accademico, partendo dalla più recente alla meno recente.
In questo modo, il curriculm risulterà più scorrevole e eye-catching.

2. Informazioni personali complete

Lo scopo è essere contattati.
Informazioni come: nome e cognome, data di nascita, domicilio e residenza, indirizzo e-mail e numero di telefono non solo non devono mancare, ma devono risultare facilmente reperibili.
L’ideale è riportarle all’ inizio, nella parte superiore del curriculum, oppure eventualmente di lato.

3. Keyword

Differenziati attraverso l’uso di parole chiave.
Fai una mappatura delle competenze tecniche e personali e inseriscile poi in una sezione dedicata del CV. In questo modo, risalteranno rispetto al resto del testo e cadranno subito all’occhio del Recruiter.

4. Foto professionale

Ebbene sì, in questo caso il libro può essere giudicato dalla copertina.
Evita assolutamente i selfie, foto scattate in contesti poco professionali o in compagnia di altre persone, cornici o modifiche con filtri discutibili.
Prima di tutto, scegli una foto di buona qualità. L’ideale è un ritratto a mezzo busto su sfondo neutro, abbigliamento professionale ed espressione rilassata e sorridente, così da accogliere positivamente chi si appresta a leggere il curriculum.

5. Sintesi

Il tempo è denaro.
I Recruiter non hanno il tempo per leggere pagine e pagine di curriculum, quindi cercare di riempirlo con informazioni di ogni genere non è solo inutile, ma potrebbe anche essere motivo di scarto.
Cerca di rientrare in una o massimo due pagine.
Concretezza e capacità di sintesi, inoltre, sono soft skills che spesso fanno la differenza nella scelta di un candidato.